Tag

,

Coordinate spazio-temporali: tempo 23 maggio 1934, luogo una stradina di campagna in Louisiana.

Lungo la strada polverosa arriva un auto sollevando una nuvola di polvere.

“Senti Bonnie, ti dico che si fa come dico io e non accetto discussioni, chiaro?”.

“Davvero Clyde? Beh … io invece dico che …. O MADONNA … FRENA PRESTO”.

“Ma cos … PORC … che ci fa un maledetto bambino in mezzo alla stramaledetta strada?”.

“Ehi … buongiorno signore, buongiorno signora, credo d’essermi perso, potete mica aiutarmi?”.

“Spostati idiota, se non vuoi che ti metta sotto”.

“Ma è solo un ragazzino Clyde, non fargli del male”.

“Eh … grazie signorina, che io vorrei solo sapere dove mi trovo e in che giorno e anno siamo, eh? Che l’ultimo salto nel tempo l’ho fatto dopo aver bevuto del vino annacquato, e così il mio senso del tempo s’è confuso, capite, eh? “.

“Ma sei scemo o cosa ragazzo?”.

“Ma dai Clyde, non vedi che è solo un bambino che si è perso?”.

“Sicuro Bonnie… questo cretino si è perso il cervello”.

“Eh …caro signore, io mi chiamo Birbo, e lei non ci crederà ma mi muovo nel Tempo. Dunque … fatemi indovinare … tra voi vi chiamate Bonnie e Clyde … avete vestiti ed un auto che sembrano degli anni trenta, inoltre siete armati e c’è pure un fucile sul sedile di dietro, quindi voi due siete i  famosi banditi Bonnie and Clyde; ho indovinato eh?”.

“Casomai saremmo Clyde Barrow and Bonnie Parker, piccolo idiota”.

“Aspetta Clyde non sparare, mi è venuta l’ispirazione per scrivere una poesia su di un bambino che viaggia nel tempo… che ne pensi?“.

“Ehi … che bell’idea, eh? Che c’è una poesia su di una BAMBINA che viaggia nel tempo, ma nessuno ha ancora pensato a me, eh?”.

“Cosa? Poesie … viaggi nel tempo … ma voi due volete farmi impazzire?”.

“Eh … faccia una cosa signore, mi porti con sé, e vedrà che saprò dirle tutto quello che succederà nei prossimi giorni, così si convincerà che vengo dal futuro, eh?”.

“Beh Clyde, provare non ci costa niente, non credi?”.

“Giusto … eh … ho sempre sognato d’andare in giro a far danni assieme a … ehm … Clyde Barrow e Bonnie Parker … allora mi prende a bordo signore?”.

“Hum”.

“Dai Clyde… se non altro Birbo è un ragazzino divertente, lasciamolo salire“.

“Uffa … va beh, sali ragazzino, ma attento a quello che fai, d’accordo?”.

“Uao … non se ne pentirà signore … posso giocare col fucile che c’è qui dietro?”.

“Alt … stai fermo, stai zitto, non toccare nulla e non agitarti … uhm … ti ricordi la strada Bonnie? All’incrocio laggiù dovremmo girare a destra, vero?”.

“Signore, signore, giri invece a sinistra per favore”.

“E perché a sinistra e non a destra?”.

“Perché a sinistra la strada è più… sinistra, ih, ih, ih, e allora visto che siamo dei sinistri banditi …“.

“Oh caro, fai come vuole Birbo, dopotutto lui viene dal futuro e saprà quel che dice“.

“Eh … vorrei ben vedere non lo sapessi meglio di tutti, eh?”.

“Sinistra o destra non m’importa, basta che la facciate finita, ecco, andiamo pure a sinistra, siete contenti coppia di svitati?”.

“Ma dai Clyde che ti stai divertendo anche tu, ammettilo suvvia”.

“Ih, ih, ih, vedrete che banda diventeremo ragazzi, voi datemi retta e con quello che so io del futuro praticamente abbiamo il mondo in tasca, eh? Orco, e ora che sono con voi non ho nemmeno più paura degli Allampanati, eh?”.

“Ma quali allupati? Bonnie, il moccioso è pazzo”.

“Io mi fido di lui Clyde, Birbo potrà aiutarci perché davvero viene dal futuro”.

“Ma non capisci che è pericoloso anche per lui stare assieme a noi? Se la polizia ci trova potrebbe rimanere ucciso”.

“Ma dai Clyde, Birbo ci avvertirà se la polizia …”.

BANG … BANG …BANG …RATTATTATTATTTA … BANG…BANG…

“Maledizione Bonnie, ci stanno sparand … AHHHHHH “.

“Oddio … mi hanno ucciso Clyde … maledett… AHIAAAA …”

“Orco … meglio che torni nel futuro che qui grandina piombo, eh? Beh … però è strano eh? Io mica l’avevo previsto questo finale, eh?”.