Tag

,

Coordinate spazio-temporali: sera del 13 febbraio 2015 al ristorante ‘I Vitelloni’

 

Madre: Allora quando arriva questa tua … umpf … ragazza?

Il figlio: Aveva un problema sul lavoro … ma vedrai che arriverà presto…

Madre: … però è già molto in ritardo … e del resto c’era da aspettarselo…

Padre: Donna smetti di brontolare e lascia stare nostro figlio…

Birbo: Io ho ancora sete … posso avere altro vino?

Il figlio: … basta vino ragazzino… e tu mamma ricordati che hai promesso di …

Madre: … ma sì, sarò gentile con lei come mi hai chiesto…

Padre: … ah … questa sarebbe la prima volta in trent’anni di matrimonio che…

Madre: … che stai insinuando? guarda che io non intendo sopportare …

Il figlio: … per favore voi due … non litigate proprio adesso…

Madre: … io non sto litigando… però …

Birbo: … allora posso avere altro vino?

Padre: … insomma date da bere al moccioso che così se ne starà zitto …

Il figlio: … eccola è lei … è quella ragazza che sta entrando …

Madre: … chi? quella bionda slavata vestita d’azzurro? (oh mio Dio, non lei)

Padre: …  zitta non farti sentire (ma guarda un po’… mica male la biondina)

Il figlio: … sì, è proprio lei, ora la chiamo … SIAMO QUI

Padre: …  ci ha visti … (però mio figlio… e io che temevo fosse gay)

Birbo: … buono questo vino… ce n’è ancora?

Padre: … eccoti anche il mio bicchiere … basta che ora taci…

Fidanzata: Buongiorno … scusate il ritardo ma … (perché mi guardano così?)

Madre: … oh, non preoccuparti … (cagna… magari non fosse arrivata per niente)

Padre: … non c’è problema, anche noi siamo appena arrivati (e che belle tette)

Il figlio: … ecco… mettiti seduta qui accanto a me… (speriamo bene)

Fidanzata: … grazie caro … (il padre sembra gentile, ma la madre mi odia)

Madre: …  mio figlio mi ha parlato così tanto di te  … (l’ha chiamato “caro” …)

Fidanzata: … e con me parla spesso di voi due … (la strega ha sottolineato il “mio”)

Madre: … che mi sembra di conoscerti già … (quei seni scenderanno presto)

Padre: … visto figliolo? queste due vanno già d’accordo (poveri noi, guai in arrivo)

Il figlio: … ma certo, ero sicuro che avrebbero fatto amicizia subito (speriamo)

Madre: … ma naturalmente, vieni cara lascia che ti abbracci… (povero figlio mio)

Fidanzata: … ma certo, bacetto … smak … smak … (se potesse mi ammazzerebbe)

Madre: …  noi due abbiamo così tante cose da dirci … (se potessi l’ammazzerei)

Birbo: … scusate ma il vino è finito ancora … ne ordinate dell’altro per favore?

Padre: … cameriere porti altro vino … (che vergogna gli permettano di bere vino)

Madre: … un giorno dobbiamo incontrarci da sole … (così ti sistemo, puttana idiota)

Il figlio: … ma lei non ha tempo mamma … il suo lavoro … (da sole è meglio di no)

Madre: … oh … ma troverà pure una mezz’oretta per me (tra un cliente e l’altro)

Fidanzata: … ma certo mamma, tra donne si parla meglio … (mamma … ah ah …)

Madre: … hai ragione cara, gli uomini non capiscono (questa me la paghi stronza)

Birbo: … ma questo vino è rosso … io preferivo il bianco … ma pazienza…

Fidanzata: … gli uomini si sa che … (che vergogna che diano vino a un bambino)

Padre: … ehm … e così dove vi siete conosciuti? (meglio cambiare discorso)

Il figlio: … ma babbo, non te l’avevo detto che l’ho incontrata una notte al Night?

Madre: … al Night? Non lo sapevo, dimmi tutto figliolo…  (è arrossita la puttana)

Fidanzata: … ma forse ai tuoi genitori non interessa sapere … (o mio Dio)

Madre: … no no, a noi interessa eccome, raccontaci tutto (ah … avevo ragione)

Birbo: … il Night è quel posto dove ci si beve lo champagne caro e sgasato?

Padre: … forse non dovremmo insistere … voglio dire se la cosa li imbarazza …

Il figlio: … ma no, perché? non c’è niente di male se lei fa lo strip-tease…

Fidanzata: … questo non dovevi dirlo… (oddio oddio)…

Birbo: … ma questo strip-tease è un gioco con le carte?

Padre: … zitto e bevi bambino che queste sono cose da grandi … (lo strip-tease?)

Madre: … niente di male … sicuro … ma continua la storia figliolo … (hooray)

Il figlio: … lei è una brava ragazza, fa lo strip solo per mantenersi all’università…

Madre: … ma certo caro … ma continua a raccontare … (porca Madonna, Dio c’è)

Il figlio: … comunque a me non interessa che lei si spogli per lavoro…

Fidanzata: … mio Dio … ora chissà cosa penserete di me … (che imbarazzo)

Padre: … ma no, si vede che sei una brava ragazza (e mi pareva d’averla già vista)

Madre: … quindi figliolo tu e lei … insomma la hai pagata per … fare sesso?

Padre: … DONNA COME OSI INSINUARE … (eh … magari bastasse pagare)

Birbo: … io non ho sentito niente … però in cambio voglio altro vino …

Padre: … CAMERIERE PORTI SUBITO DELL’ALTRO VINO PER CARITA’…

Il figlio: … no mamma, non c’entra il sesso, io la amo perché mi permette di …

Padre: … non … ASPETTA … VOI NON FATE SESSO?  NON SARAI MICA GAY?

Birbo: … io non vi chiedo cos’è un gay… ma il vino lo voglio bianco…

Padre: … CAMERIERE LASCI STARE IL ROSSO E PORTI DEL BIANCO…

Il figlio: … io gay? no, io amo le donne … ma il sesso mi piace sadomaso…

Fidanzata: … o mamma mia che vergogna …

Madre: … insomma qualcuno mi spiega?

Padre: … sado … maso? Vuoi dire che tu … con lei …

Birbo: … sado cosa?

Padre: … CAMERIERE UNA BOTTIGLIA NON BASTA … CE NE PORTI TRE…

Il figlio: … sì, la frusto, e le metto le manette quando facciamo l’amore, e poi …

Fidanzata: … QUESTO NON DOVEVI DIRLGLIELO …SOB … SOB … SOB …

Madre: … io … davvero non capisco … mio figlio sarebbe un … degenerato?

Padre: … NON CHIAMARLO DEGENERATO … PIGLIA QUESTO… SCIAFF

Madre:AHI … ma perché mi dai gli schiaffi? AHI AHI … AIUTO… AIUTOOOO…

Birbo: … bene … allora io … hic … vado … hic … grazie di tutto eh? … Plouf

Padre: … MA… MA …MA … MA QUEL RAGAZZINO E’ SCOMPARSO …

Madre: … è incredibile ha fatto … pluff … ed è sparito davanti ai nostri occhi…

Il figlio: … ma … senti cara … ma come ha fatto il tuo fratellino a …

Fidanzata: … quale fratellino? Ma quello strano bimbo non era con voi?

Padre: … diceva di chiamarsi Birbo e di muoversi nel Tempo … lo credevo matto …

Il figlio: … aspetta … vuoi dire che tu non lo conoscevi?

Fidanzata: … ma no … io credevo che fosse IL TUO fratellino…

Padre: … e diceva che doveva bere vino per ricaricarsi e fare un nuovo salto …

Madre: … ma insomma … qualcuno può spiegarmi cos’è successo?

Padre: … ora te lo spiego io brutta scema … SCIAFFSCIAFF … io avevo paura che nostro figlio fosse gay… e invece … SCIAFF … scopro che picchia questa bella ragazza e poi se le scopa … QUINDI GRAZIE A DIO E’ DEL TUTTO NORMALE… SCIAFFSCIAFFE ORA HAI CAPITO COS’E’ SUCCESSO BRUTTA TROIA?

Pubblicità