Tag

,

Coordinate spazio-temporali: tempo notte tra l’8 e il 9 gennaio del 1878, luogo palazzo del Quirinale

“Maestà, come vostro medico vi proibisco d’affaticarvi”.

“Presto avrò tutto il tempo per riposarmi … continua caro Birbo …dimmi, davvero in futuro occorreranno tali nefasti fatti?”

“Eh caro Vittorio Emanuele … e non vi ho detto neanche tutto, eh?”

“Maestà, v’imploro di smettere d’ascoltare queste corbellerie …e voi ragazzino uscite subito e lasciate in pace il nostro Re”.

“Lasciate restare il ragazzino dottore; tanto sapete bene che la malattia mi lascia ben poco da vivere”.

“Ehm … beh … ma forse il dottore ha ragione e io ho esagerato un poco, eh? Ora cerchi di dormire sire, e quando domani si sentirà meglio noi possiamo …”.

“No Birbo, non cercare di proteggermi perché prima d’andarmene voglio sapere tutto. Dimmi quindi, davvero nel 2013 ci saranno Vendola, Berlusconi, Fini, Casini e Bersani?”

“Eh … e anche Grillo e Bossi, e Renzi e la Mussolini e pure Monti, sì, purtroppo tutti loro ci saranno davvero”.

“E … davvero la situazione politica ed economica per allora sarà diventata tanto tragica?”.

“Io …eh Vittorio… ma non vorrei …”.

“Ragazzo mio, io ho fatto certamente molti errori, ma qualcuno lo stesso mi chiama il re galantuomo, perciò sii galantuomo anche tu e dimmi tutta la verità, ti prego”.

“Eh … beh sì, la situazione sarà proprio quella che vi ho descritto, ma ora riposatevi un pochino, eh?”

“Oh mi povr’om, c’am dispias lassè l’Italia in cust pastis … ahhhhh … ”.

”Ma … ma lui è …?”

“Sì ragazzino, Vittorio Emanuele secondo, il primo Re d’Italia, è appena spirato”.

“Oh … io non lo conoscevo molto … ma certo che pensando a chi verrà dopo di lui viene proprio da dire … c’am dispias l’abbia lassè l’Italia in cust pastis …”.