Tag

,

Coordinate spazio-temporali: tempo 556 a.C, luogo reggia di Persepoli

“Uhm … dunque tu misterioso ragazzino affermi di venire dal futuro, e quindi d’avere notizie e consigli che potrebbero interessarmi?”

“Proprio così sublime Ciro, e se mi permetterai di consigliarti tu e la tua stirpe conquisterete un vastissimo impero”.

“Ti ordino di dirmi il vero … sei tu messaggero di Ahura Mazda o di Arimane?”

“Eh … io …”.

“Non esitare piccolo Birbo, o tosto perderai la testa”.

” … eh, e chi si ricorda … boh … tiriamo a indovinare …eh, io sono un messaggero di Ahura Mazda … ecco … e lui pretende che mi ci tratti con tutti gli onori, eh?”

“Benissimo bambino, poiché dici di portare la parola del Dio del bene ti ascolterò”.

“Uff … è andata … allora sappi o grande re dei Persiani, che io mi muovo molto nel Tempo, e mi piacerebbe quando vengo in Persia d’avere un bel palazzo dove vivere tranquillo e sicuro, e circondato da tutti gli agi e le comodità “.

“Di questo parleremo dopo, ora dammi i tuoi consigli per estendere il mio impero, e così affrettare il momento in cui il Signore della Luce Ahura Mazda sconfiggerà definitivamente il malvagio Signore delle Tenebre”.

“Ah … ecco, allora tu mi hai detto d’aver già conquistato la Lidia, e buona parte dell’Asia Minore, benissimo, ora ti consiglio il modo di prendere Babilonia, devi sapere che laggiù c’è molto malcontento perché il re babilonese su mio consiglio ha abiurato il loro Dio, Marduk, e allora tu a sorpresa ti proclamerai figlio di Marduk, e così saranno gli stessi Babilonesi a scacciare re Nabonedo per chiederti di divenire loro sovrano”.

“Uhm … allora ordino che siano portati vino e birra in quantità. Non stupirti piccolo messaggero, quando noi persiani dobbiamo prendere una decisione importante ci ubriachiamo, e mentre siamo ebbri dichiariamo ciò che davvero vorremmo fare, poi il mattino successivo ci dicono ciò che avevamo stabilito, e se questa risoluzione ci pare ancora saggia allora si procede a fare in quel modo”.

“Eh … lo sapevo che voi persiani siete il popolo adatto a me, eh? Quindi fammi capire, ora ci ubriachiamo entrambi, vero?”.

“Appunto … oh ecco le bevande … bevi piccolo Birbo, fai come faccio io … se vuoi raggiungere la saggezza bevi … “.

“Eh … veramente non dovrei … però se è un ordine … voglio dire, è un grave sacrificio certo, ma se è per fare trionfare Ahura Mazda dobbiamo pur farlo, eh?”

>

>

“Allora siamo … hic …d’accordo amicho mio … se riesco a prendere Babilonia… hic … tu avrai il mio più bel palasso, e anche oro e … hic … schiavi e terre e cavalli quanti ne desideri… hic …”.

“Eh … però la birra è acida ma il vino buono, eh? Che mica se ne potrebbe avere ancora un poco?”.

“Io non so. … hic … la mia decisione è stata presa e … hic …”.

“Eh caro Ciro mio … ma dopo Babilonia ti devo ancora spiegare come conquistare la Siria e la Fenicia e la Palestina, eh?”.

“Ah davvero? … hic … allora portate altro vino … hic … poiché altre gravi decisioni vanno prese”.

“Eh sì. Che vuoi farci fratello Ciro … noi due ci sacrifichiamo nel nome di Ahura Mazda, eh?”.

“Certo fratellino Birbo, noi facciamo di tutto per affrettare il trionfo di Ahura Mazda … hic … “.

“Eh sì, sai amico che penso davvero d’aver fatto bene a studiare a fondo questo tuo periodo storico? Ho proprio l’impressione che mi ci troverò benissimo qui tra di voi, eh?”