Tag

,

 

Coordinate spazio-temporali: tempo autunno dell’anno 1624, luogo isola di Manhattan

Io e il grande capo Due Brache Gialle stiamo valutando l’oltraggiosa offerta di pace dell’uomo bianco Peter Minuit.

“Dunque o grande capo Due Brache Gialle, come certo saprai quest’isolotto brullo e fangoso non vale nulla e ti darà solo problemi, ma per pura bontà d’animo posso liberartene dandoti in cambio ben 60 guilders, accetti?”.

“Augh … io non sapere… isola con molte colline essere nostra da tanto tempo… cosa consigliare a me piccolo amico Birbodalfuturo?”.

“Eh fratello Due Brache Gialle… attento che io so per certo che in avvenire questa terra varrà moltissimo, e anche questo furbo olandese se ne rende conto, e quindi ora con la sua offerta ridicola ti vuole fregare, eh?”.

“Augh … io infatti già avere sospetto di cosa che tu dici”.

“Ma state scherzando voi due? Ma sapete quanti sono 60 guilders?”.

“Vediamo … se non sbaglio equivalgono a soli 24 dollari”.

“E allora? Lo sai quanta merce potrà comprare il capo con una tale somma? Per questo cumulo di fango la mia è un offerta fin troppo generosa”.

“Augh … io fidare solo di piccolo amico Birbodalfuturo, se lui dire vendere io vendere”.

“Niente da fare grande capo, questi ti hanno preso per un ingenuo selvaggio da comprare con quattro perline e due specchietti. Ti consiglio di non rinunciare mai alla terra dei vostri antenati, e tanto meno dandola quasi per niente a questi bugiardi visi pallidi olandesi, a meno che…?”.

“Dannazione … parla moccioso, a meno che … cosa?”.

“A meno che lei signore non ci aggiunga all’offerta in denaro anche dodici bottiglie di buon whisky, ecco”.