Tag

Coordinate spazio-temporali: tempo il 10 giugno 1190, luogo il fiume Saleph in Cilicia

“Ehi, tu ragazzino in mezzo al fiume … mi senti?”.

“Eh? Ma che vuole signore? Perché mi disturba mentre faccio il bagno?”.

“Ascolta villico io voglio … “.

“Oh piano eh … che villica sarà la tua sorella eh? Io mi chiamo Birbo e vengo dal futuro, e tu vecchietto chi sei?”.

“Trattami con più rispetto Birbo, perché sappi che io sono l’imperatore Barbarossa, e sto guidando un grande esercito alla nuova crociata”.

“L’imperatore? … beh … se lo sapevo ero certo più cortese, eh? Allora me lo dice che cazzo vuole?”.

“Voglio solo attraversare il fiume per raggiungere i miei uomini sull’altra riva, dimmi quindi se l’acqua è bassa”.

“Eh … non lo vede che anche se sono piccolo il fiume in questo punto mi arriva solo alla cintola? Ma che domanda stupida mi ha fatto … ”

“Ah … benissimo … allora il mio cavallo si bagnerà appena i garretti … avanti allora”.

“… mentre invece nel punto dove lei è entrato in acqua si vede benissimo che è molto più profondo, eh?”.

“Che dici? …splufff … gasp …aiut … Oddio …il peso dell’armatura mi trascina in fondo … aiut … gasp … “.

“Eh vecchio mattacchione, non faccia tanto la scena, che guardi che io vengo dal futuro, e so benissimo che la storia dice che Federico Barbarossa non muore mica annegato in questo misero fiumiciattolo, ma arriva invece in Palestina e ci fonda un grande regno, dopo averne scacciato i mori e sconfitto il Saladino”.

“Splut … aiut … anneg … splut “.

“Oh … ma questo sembrava un tipo serio, e invece guarda come se la finge d’annegare, eh? Mah … meglio che interrompa il bagnetto e me ne torni nel futuro, sennò quel vecchietto pazzerellone non la finirà più di burlarsi di me, eh?”.